22 novembre 2023 – A Casa Nazareth continuano in modo costante le visite di alunni di scuole cittadine, gruppi di giovani appartenenti a comunità parrocchiali di Como e dintorni, dipendenti di realtà imprenditoriali coinvolti come volontari nel servizio della mensa di solidarietà e, non ultime, alcune belle iniziative che hanno trovato in Casa Nazareth una “naturale” location per condividere tra parenti e amici alcuni momenti belli di vita comunitaria e famigliare.
L’obiettivo, ormai consolidato nel tempo, è anche quello di conoscere, condividere e “portare testimonianza vissuta” del servizio della mensa di solidarietà, che dal 2021 distribuisce pasti caldi a pranzo e a cena ai senza dimora e alle persone in difficoltà della città di Como.

Ecco, allora, alcuni recenti momenti che ci piace ricordare e mettere in evidenza.

Nel mese di ottobre si è svolta la seconda gradita visita delle alunne delle classi prime del Liceo Scienze umane e indirizzo sportivo dell’Istituto Matilde di Canossa di Como accompagnate ancora una volta da Madre Assunta.

Madre Assunta con le allieve dell’Istituto Matilde di Canossa di Como

Sempre a ottobre, precisamente domenica 8, in occasione del battesimo di Samuele, figlio di Davide, operatore dei Padri Somaschi di Como, la famiglia ha deciso di invitare parenti e amici proprio a Casa Nazareth per un simpatico rinfresco nel giardino della casa, al termine dell’Eucaristia, celebrata da don Giusto Della Valle nella chiesa di San Rocco a Como.

Il battesimo di Samuele

Un momento della festa organizzata a Casa Nazareth

Continuano ancora con impegno ed entusiasmo, una volta al mese, le occasioni di servizio volontario alla mensa all’ora di pranzo dei dipendenti dell’Hilton Lake Como hotel. Una bella sinergia iniziata il 16 novembre 2022 e che continua nel tempo, grazie alla disponibilità di tanti collaboratori della catena alberghiera e alla sensibilità dei suoi responsabili.

Sopra, alcuni dipendenti dell’Hilton Lake Como hotel in uno dei turni mensili organizzati alla mensa. Sotto, altri volontari impegnati e che consegnano alcuni capi di vestiario per gli ospiti di Casa Nazareth

Come non ricordare, inoltre, l’inizio dell’attività di volontariato, anche questa una volta al mese, dei dipendenti dell’azienda VF Timberland di Stabio (Svizzera). Un servizio prezioso e apprezzato che si protrarrà anche nel 2024.

Infine, ma non ultima, vogliamo sottolineare l’avvio dell’attività di volontariato (un martedì al mese fino a maggio 2024) dei collaboratori della filiale Italia/Svizzera, con sede a Chiasso, dell’azienda Den Hartogh, una multinazionale olandese che opera nel settore logistico, nell’ambito del Progetto Community Care.
Ricordiamo che, oltre a questa bella disponibilità, l’azienda ha donato a Casa Nazareth 2.000 euro per sostenere il servizio della mensa di solidarietà.
Un grazie di cuore da parte degli ospiti, dei volontari e degli operatori di Casa Nazareth.

I dipendenti dell’azienda Den Hartogh, alla loro prima esperienza, in posa di fronte al murales della sala principale della mensa e, nella foto sotto, altri colleghi al secondo “turno” mensile a Casa Nazareth

E un sentito grazie a tutte queste realtà che hanno deciso di conoscere la mensa e di condividere la bellezza di fare bene il bene ogni giorno stando vicini alle persone in difficoltà.

Sostieni la mensa di solidarietà